Emergenza coronavirus: attivazione del servizio di consegna dei farmaci a domicilio

Il Comune di Lama Mocogno visto il perdurare dell’emergenza coronavirus ed avvalendosi degli accordi intercorsi fra la Regione e il Dipartimento Nazionale di Protezione civile ha definito un accordo con AVPA, i Medici di base e la Farmacia comunale di Lama Mocogno per la consegna a domicilio dei farmaci.
  • Possono avvalersi di questo servizio le persone anziane oltre i 65 anni, i cittadini con eventuali problemi fisici o con patologie da infezione virale e coloro che sono privi di mezzi propri per spostarsi.
Come si attiva il servizio:
  • Il cittadino prende contatto telefonicamente con il proprio medico curante dichiarando la propria identità, residenza e numero telefonico ottenendo così dal medico la prescrizione dei farmaci
  • Il medico trattiene presso il proprio ambulatorio le ricette che verranno prelevate da un volontario dell'AVPA
  • Il cittadino dopo aver chiamato il proprio medico, ed aver ottenuto la prescrizione, chiama l'AVPA di Lama Mocogno al n° 338 4787453 - Lanfranco Bonacci e n° 347 1056814 Vanna Tosetti che con un proprio volontario andrà a prelevare la ricetta e la recapiterà alla farmacia
  • Il prelievo delle ricette presso gli ambulatori medici avverrà al mattino entro le ore 12 e al pomeriggio entro le ore 18.
  • I farmaci relativi alle prescrizioni del mattino vengono consegnati a domicilio al pomeriggio quelli prescritti al pomeriggio al mattino successivo
  • La farmacia prepara in una busta chiusa i farmaci prescritti
  • La busta recante nome e cognome, indirizzo e numero telefonico del destinatario accompagnata da un doppio scontrino fiscale viene prelevata da un volontario dell’AVPA e recapitata al domicilio della persona richiedente il servizio
  • Il volontario dell’AVPA, identificato con la divisa, recandosi presso l’abitazione del destinatario sarà dotato di mascherina e guanti, poserà la busta contenente i farmaci sulla soglia di casa mantenendo la distanza di almeno 2 metri dal ricevente. La stessa distanza dovrà essere mantenuta dal ricevente al momento della firma dello scontrino e della consegna del contante.
  • Il volontario dell’AVPA è autorizzato a richiedere ed incassare la somma indicata nello scontrino; uno di questi rimane al richiedente l’altro firmato viene consegnato al volontario assieme ai soldi che provvederà a consegnare alla farmacia Non possono essere consegnati e rilasciati farmaci a credito.
I Volontari dell'AVPA che prestano il servizio di recapito a domicilio non sono in alcun modo responsabili del contenuto della busta consegnata.


Provenienza /
Proprietà dell'articolo
creato:martedì 17 marzo 2020
modificato:lunedì 15 giugno 2020