RITORNA LA FIERA DI SANTA LUCIA A LAMA MOCOGNO



Lunedì 13 dicembre a Lama Mocogno riprenderà la tradizionale fiera di Santa Lucia, presso l’omonimo oratorio della parrocchia di Vaglio, in via Santa Lucia, da secoli meta devozionale nella data del 13 dicembre, in cui si celebra la santa, per tradizione invocata come patrona della vista. “L’anno scorso, l’evento era stato sospeso a causa dell’emergenza pandemica: il 2021 segna quindi un gradito ritorno di questo appuntamento così caro ai cittadini di Lama Mocogno e di tutto il Frignano”, spiega il sindaco Giovanni Battista Pasini. La fiera, un tempo, era di grande importanza per la compravendita di merci e bestiame: l’evento attirava venditori, compratori e semplici curiosi da tutta la montagna e un privilegio ducale concedeva all’oste di Vaglio di vendere “cibarie” ai fedeli e ai mercanti: una tradizione che si è perpetuata fino ai giorni nostri, con la degustazione della salsiccia fritta.

Quest’anno, la fiera avrà luogo dalle ore 08.00 alle ore 17.00 in via Santa Lucia; presso l’omonimo oratorio si terranno anche le consuete celebrazioni religiose, con Messe alle ore 09.00, alle ore 10.00 ed alle ore 11.00.

A Santa Lucia sorgeva una cappella sin dal XIII secolo. Nel Seicento, la chiesetta possedeva un altare dedicato a san Martino e santa Lucia. Restaurato una prima volta negli anni ‘30 dell’Ottocento e una seconda volta nel 1877, l’oratorio di Santa Lucia era di nuovo pericolante meno di un secolo dopo. Così, a partire dal 1951, il prevosto di Vaglio don Sanzio Barbieri lo ricostruì ex novo nella forma attuale, inaugurandolo il 7 maggio 1961. Il campanile, più recente, è stato costruito dall’attuale parroco don Romeo Venturelli.






In occasione della Festa del Santo Patrono gli uffici comunali saranno chiusi per l'intera giornata





Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 9 dicembre 2021
modificato:domenica 12 dicembre 2021